Studi consulenza automobilistica

Per attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto si intende lo svolgimento di compiti di consulenza e di assistenza nonché gli adempimenti ad essi connessi, relativi alla circolazione di veicoli e di natanti a motore, effettuati a titolo oneroso per incarico di qualunque soggetto interessato, come previsto nella tabella A allegata alla legge 8 agosto 1991, n. 264.

Le imprese (ditte individuali e società) che intendono ottenere l’autorizzazione per l’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto, fatti salvi i requisiti previsti dalla legge 8 agosto 1992 n. 264, devono tra l’altro dimostrare una adeguata capacità finanziaria, pari ad euro 51.645,69 (art. 4 D.M. 9 novembre 1992).

L’attestazione di capacità finanziaria nelle varie forme tecniche (affidamento), deve essere rilasciata da un Istituti di credito ovvero da una Società finanziarie con capitale sociale non inferiore a € 2.582.284,49 (cinque miliardi di lire).

Per la verifica del possesso della capacità finanziaria richiesta e poter valutare in via preventiva il rilascio di apposita fidejussione, richiediamo i seguenti documenti di base:

  • Visura Camerale aggiornata (antecedente non oltre i 6 mesi dalla data di richiesta);
  • Copia Documento di riconoscimento e codice fiscale del titolare/amministratore della ditta;
  • Ultimo Modello Unico dell’azienda richiedente e bilancio (se presentato);
  • Per eventuali coobbligati, copia Documento di riconoscimento, codice fiscale e Modello Unico